Blog Di Goodtherapy

L'adorazione eccessiva porta al narcisismo nei bambini?

ragazzo in abito da supereroeI trofei di partecipazione, l'elogio dei bambini senza una ragione apparente e l'incoraggiamento a ogni bambino a sentirsi speciale sono sviluppi relativamente nuovi cultura genitoriale , e la maggior parte di noi ha sentito membri delle generazioni precedenti denunciare questo stile genitoriale. Tuttavia, i dibattiti su quanta adorazione dovrebbero ricevere i bambini costituiscono più di una divisione generazionale. I bambini i cui genitori li “sopravvalutano” hanno maggiori probabilità di svilupparsi narcisismo , secondo uno studio pubblicato in Atti della National Academy of Sciences .

I pericoli di sopravvalutare i bambini

Lo studio, che secondo il coautore Brad Bushman lo ha incoraggiato a cambiare il proprio stile genitoriale, ha reclutato 565 bambini olandesi ei loro genitori. I bambini partecipanti avevano un'età compresa tra i 7 e gli 11 anni. Ciascun genitore ha completato un sondaggio psicologico ogni sei mesi per i due anni della durata dello studio. I sondaggi hanno chiesto ai genitori di indicare quanto fossero d'accordo con le affermazioni che confrontavano i loro figli con gli altri. Ad esempio, a un genitore potrebbe essere chiesto se suo figlio è un buon esempio per gli altri.

I ricercatori hanno anche esplorato il comportamento caloroso dei genitori nei confronti dei loro figli. I genitori hanno risposto a sondaggi chiedendo loro di indicare se hanno intrapreso misure specifiche per far sentire i propri figli amati. I bambini hanno completato sondaggi simili, indicando se erano d'accordo o in disaccordo con le dichiarazioni sulle espressioni di calore e amore dei loro genitori.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata

I ricercatori hanno quindi valutato i bambini autostima e tendenze narcisistiche. I bambini con un'alta autostima credevano di essere bravi e meritevoli come gli altri. I bambini con tendenze narcisistiche, d'altra parte, sentivano di essere migliori e più speciali degli altri. I genitori che hanno classificato i loro figli come 'più speciali degli altri bambini' o che credevano che i loro figli meritassero di più dalla vita rispetto ad altri hanno avuto figli che hanno ottenuto punteggi più alti nelle misure di narcisismo. I bambini i cui genitori erano affettuosi e affettuosi avevano maggiori probabilità di avere un'alta autostima, ma non tendenze narcisistiche.

I ricercatori ritengono che i genitori possano dire ai loro figli quanto sono speciali nel tentativo di aumentare la loro autostima. Ma i bambini credono a ciò che i loro genitori dicono loro. Quando i genitori sottolineano che un bambino è migliore o più meritevole, il bambino può crescere per crederci.

Quanta adorazione dei bambini è troppa?

Evitare un'adorazione eccessiva non significa che devi smettere di lodare tuo figlio o di lavorare per coltivare la sua autostima. Invece, gli autori dello studio ritengono che la chiave sia lodare i bambini senza farli sentire superiori agli altri. Questo senso di superiorità, dicono, è ciò che sembra portare al narcisismo.

Un semplice cambiamento nello stile genitoriale può fare miracoli. Invece di dire a tuo figlio che è il migliore, il più intelligente o il più bello, prova a lodarlo per le sue azioni e i suoi sforzi. Complimentati a tuo figlio per aver lavorato duramente per aiutare un'amica, per aver dedicato più tempo al suo progetto scientifico o per esercitarsi diligentemente con il pianoforte. Ricerche precedenti suggeriscono che lodare i bambini per i loro sforzi piuttosto che per i loro risultati o per i loro tratti innati li incoraggia a lavorare di più e ad essere più persistenti.

Riferimenti:

  1. Evita di 'sopravvalutare' tuo figlio per prevenire il narcisismo. (2015, 11 marzo). Estratto da http://www.medicalnewstoday.com/articles/290687.php
  2. Collins, N. (2013, 12 febbraio). Lodate lo sforzo dei bambini, non la loro intelligenza. Estratto da http://www.telegraph.co.uk/education/educationnews/9862693/Praise-childrens-effort-not-their-intelligence.html

Copyright 2015 f-bornesdeaguiar.pt. Tutti i diritti riservati.

L'articolo precedente è stato scritto esclusivamente dall'autore sopra citato. Eventuali opinioni e opinioni espresse non sono necessariamente condivise da f-bornesdeaguiar.pt. Domande o dubbi sull'articolo precedente possono essere indirizzati all'autore o pubblicati come commento di seguito.

  • 9 commenti
  • Lascia un commento
  • zane

    11 marzo 2015 alle 13:45

    Amo i miei figli tanto quanto il ragazzo successivo, ma non ho mai creduto che dovrebbero sentirsi benissimo in tutto ciò che fanno, o pensare che sono meravigliosi in tutto ciò che provano. La vita consiste nell'imparare ciò in cui sei bravo e le cose in cui non sei e poi decidere se valgono abbastanza per te da provare a migliorare e le cose che potresti sempre fare meglio. Non dovrebbe trattarsi di pensare che l'intero universo ruoti intorno a te.

  • Matteo

    12 marzo 2015 alle 12:12

    Da figlio unico, i miei genitori mi hanno fatto questo e ho dovuto imparare lezioni molto dure a parte loro che non ero la fine di tutto e di essere tutto.

    Ho dovuto essere abbattuto un po 'al college prima di poterlo capire davvero.

    Anche se amo i miei genitori e capisco che, essendo il loro unico figlio, pensavano di fare la cosa giusta per me, i bambini hanno bisogno di sapere che non sempre lo sono e che va bene.

  • Cindy

    13 marzo 2015 alle 14:03

    Mentre crescevo i miei figli ho sempre sottolineato la convinzione che nessuno è migliore di un altro; soprattutto quando si tratta di status sociale e aspetti esistenziali / filosofici della vita. Credo anche che pompare troppo un bambino possa portare allo scontento e alla paura del fallimento che possono portare alla depressione e alla bassa autostima. La vita è già abbastanza dura senza aggiungere altro.

  • Lisa N.

    13 marzo 2015 alle 15:18

    In qualità di eccezionale imprenditore di assistenza all'infanzia, ho sempre tenuto fede ai fisiologi, a Ofsted e ai genitori che i bambini hanno bisogno di pensare da soli in un ambiente che insegna il bene dal male e permette loro di imparare dai loro errori. Lodo i bambini per il buon ascolto, la condivisione, i turni, l'empatia e il riconoscimento per se stessi e gli altri, nel rispetto delle scelte, delle convinzioni e dei valori individuali. Ma in nessun momento un bambino o un adulto dovrebbe pensare di essere più degno o superiore a qualsiasi altro individuo rispettoso.

  • Jubie

    14 marzo 2015 alle 7:13

    Sì, quindi, cosa succederebbe se NON ricevessimo alcuna lode mentre siamo cresciuti e abbiamo commesso l'errore di esprimere il nostro apprezzamento per nostro figlio 'troppo' in modo che diventasse adulti narcisisti ????
    È bello sapere che sei perfetto. Ma cosa succede se non lo siamo?
    C'è qualcosa che si può fare per aiutare il bambino che cerca lodi (a proposito, un altro articolo afferma che i bambini che sono stati abbandonati dal padre continueranno a cercare l'approvazione del padre per tutta la vita, quindi identificare causa ed effetto è più difficile di questi gli articoli lo fanno sembrare)?

  • Cindy

    14 marzo 2015 alle 15:55

    Mi dispiace se ti senti minacciato. Nessuno è perfetto! La genitorialità non viene fornita con le istruzioni. È lode che il bambino vuole o semplicemente attenzione? Difficile da dire. Tutto quello che possiamo fare è il nostro meglio :)

  • Jubie

    14 marzo 2015 alle 7:15

    Dovrei aggiungere che mio figlio, forse, non è narcicista in quanto non si percepisce come superiore agli altri se non per alcune abilità. Al contrario, si sente inadeguato in assenza di lodi costanti.

  • Jubie

    14 marzo 2015 alle 19:15

    Non mi sentivo minacciato. Conclusione interessante però. Mi sono sentito frustrato. Credo nella teoria dei sistemi. In altre parole, non credo sia una cosa qualsiasi; l'onnipotente lode dei genitori, o la biologia, o ciò che si mangia, ecc. È tutto quanto sopra. Ho solo pensato che fosse interessante che le persone saltassero su questo articolo per promuovere le loro capacità. Se solo fossero quelle cose singolari, potremmo capire cosa fa andare avanti le persone. Non è così facile.

  • Contro Marilyn S.

    16 marzo 2015 alle 23:00

    Ho un nipote di 4 anni. Lei sarà l'unica ed è la “MIRACLE CHILD”. Quindi so che c'è il pericolo di trattarla come troppo preziosa e speciale. Un esempio di quello che cerco di fare: nelle ultime settimane le mie visite includono il suo edificio con piastrelle magna (plastica traslucida). Devo dire che sono impressionato da come sta diventando esperta nell'usarli e sempre più inventiva. Invece di dire 'Oh, è così bello' che dico a volte.
    O 'sei così inventivo' cerco di notare davvero cosa sta facendo in modo diverso - cose come 'Oh, oggi vedo che stai costruendo sul pavimento e lasci la parte superiore aperta così
    puoi guardare dentro. ' Oppure 'Vedo che hai usato tutti
    piastrella. Ci è voluto un po 'di sforzo. ' La sua riluttanza a mettere via le piastrelle sembra essere finita. Forse ho aiutato dicendo: “Guarda qua, puoi rimettere tutte le piastrelle nella scatola e chiudere il coperchio. Non è facile, l'ho provato '. Non so se questo l'abbia motivata, ma mi fa sentire bene e penso che prenda nota di quello che fa.

    Ci è voluto del tempo. ' O