Impara La Terapia

Psicologia umanistica (umanesimo)

Una donna si siede su una panchina sotto un albero e guarda un lagoPsicologia umanistica (l'umanesimo) si basa sulla convinzione che le persone siano buone per natura. Questo tipo di psicologia sostiene che la moralità, i valori etici e le buone intenzioni sono le forze trainanti del comportamento, mentre le esperienze sociali o psicologiche avverse possono essere attribuite a deviazioni dalle tendenze naturali.

L'umanesimo incorpora una varietà di tecniche terapeutiche, tra cui Rogerian ( centrato sulla persona ) e spesso sottolinea un obiettivo di auto-attualizzazione .

Lo sviluppo della psicologia umanistica

L'umanesimo sorse alla fine degli anni '50 come una 'terza forza' in psicologia, principalmente in risposta a ciò che alcuni psicologi consideravano limitazioni significative nel comportamentista e psicoanalitico scuole di pensiero. Il comportamentismo è stato spesso criticatomancanza di focalizzazione sulla coscienza e personalità umana e peressere deterministici, meccanicistici e troppo dipendenti dagli studi sugli animali. La psicoanalisi è stata rifiutata per la sua forte enfasi sulle forze inconsce e istintive e per l'essereanche deterministico.

Trova un terapista

Ricerca Avanzata Nel 1957 e nel 1958, Abraham Maslow e Clark Moustakas hanno incontrato psicologi che hanno condiviso il loro obiettivo di creare un'associazione professionale che enfatizzasse un approccio più positivo e umanistico. Le discussioni ruotavano attorno agli argomenti che credevano sarebbero diventati i principi fondamentali di questo nuovo approccio alla psicologia: autorealizzazione, creatività , salute, individualità, natura intrinseca, se stesso , essere, divenire e significato.

Dopo aver ricevuto la sponsorizzazione dalla Brandeis University, l'American Association for Humanistic Psychology è stata fondata nel 1961. Altri importanti contributori allo sviluppo della psicologia umanistica sono stati Carl Rogers , Gordon Allport , James Bugental, Charlotte Buhler , Rollo May , Gardner Murphy , Henry Murray, Fritz Perls , Kirk Schneider, Louis Hoffman e Paul Wong.

Alcuni presupposti fondamentali della psicologia umanistica includono:

  • L'esperienza (pensare, sentire, percepire, sentire, ricordare e così via) è centrale.
  • L'esperienza soggettiva dell'individuo è il principale indicatore del comportamento.
  • Una comprensione accurata del comportamento umano non può essere ottenuta studiando gli animali.
  • Esiste il libero arbitrio e gli individui dovrebbero assumersi la responsabilità personale per la crescita personale e la realizzazione. Non tutto il comportamento è determinato.
  • L'autorealizzazione (la necessità per una persona di raggiungere il massimo potenziale) è naturale.
  • Le persone sono intrinsecamente buone e sperimenteranno la crescita se fornite di condizioni adeguate, specialmente durante l'infanzia.
  • Ogni persona e ogni esperienza è unica, quindi gli psicologi dovrebbero trattare ogni caso individualmente, piuttosto che fare affidamento sulle medie degli studi di gruppo.

Psicologia umanistica contro il modello medico

Uno dei principi di base della psicologia umanistica è la convinzione che concentrarsi su un individuo sia più vantaggioso e informativo rispetto a un gruppo di individui con caratteristiche simili. L'umanesimo sottolinea anche l'importanza della realtà soggettiva come guida al comportamento.

Il modello medico presume che i problemi comportamentali, emotivi e psicologici siano spesso conseguenze di problemi fisici; pertanto, dovrebbe essere adottato un approccio medico al trattamento. Anche se questo può essere vero per alcune condizioni che derivano da danni fisici, come a trauma cranico , può essere problematico applicare un modello medico a tutti preoccupazioni per la salute mentale .

Alcune delle differenze più evidenti tra i problemi di salute mentale e fisica risiedono nella natura e nel trattamento delle preoccupazioni. Le difficoltà di salute mentale, a differenza dei problemi fisici, spesso migliorano quando l'individuo che sperimenta la difficoltà parla di ciò che non va o parla del problema. Inoltre, la malattia fisica può verificarsi a seguito di interazioni fisiochimiche o dell'attività di agenti patogeni, mentre i problemi di salute mentale sono spesso strettamente legati alle relazioni interpersonali.

I sostenitori del modello medico potrebbero vedere gli individui che soffrono di problemi di salute mentale come 'pazienti' che hanno una 'malattia' che può essere 'diagnosticata' e 'curata' dopo che sono stati identificati specifici 'sintomi'. Tuttavia, gli psicologi umanisti credono che ogni individuo sia un essere sociale unico e prezioso che spesso è meglio assistito attraverso autentiche relazioni da persona a persona. Piuttosto che concentrarsi su sintomi specifici, i sostenitori dell'approccio umanistico enfatizzano questioni come l'autocomprensione, l'autostima positiva e la crescita personale, con l'obiettivo di aiutare ogni individuo affrontando e trattando l'intera persona.

Psicologia umanistica in terapia

Gli psicologi umanisti in genere si astengono dall'utilizzare tecniche che favoriscono lo studio oggettivo, come l'osservazione non partecipante e la sperimentazione scientifica.Poiché i terapisti umanistici tendono a credere che ridurre la natura umana a semplici numeri la priva della sua ricchezza, è più probabile che utilizzino metodi di studio qualitativi, come interviste non strutturate e osservazione partecipante.

Le interviste non strutturate consentono al terapeuta di accedere ai pensieri e alle esperienze di un individuo senza indirizzare la sessione verso argomenti o idee particolari. L'osservazione partecipante, che richiede che il terapeuta prenda parte allo studio, facilita la formazione di relazioni personali e consente al terapeuta di avere un feedback diretto dalla persona in terapia. Altre forme di raccolta di dati qualitativi includono l'analisi di biografie, diari e lettere.

La psicologia umanistica integra molteplici tecniche terapeutiche , come la terapia centrata sulla persona di Carl Rogers, nota anche come 'terapia rogeriana'. L'umanesimo suggerisce che una persona è creata con una priorità distinta di bisogni e pulsioni e che ogni persona deve fare affidamento su un senso personale di saggezza interiore e guarigione. Gli psicologi che praticano questo metodo di terapia adottano un approccio non patologico, mirando a tratti e comportamenti produttivi, adattivi e benefici di un individuo in trattamento.

Contributi dell'Umanesimo alla psicologia

L'approccio umanistico ha dato diversi contributi significativi al campo della psicologia. Ha presentato un nuovo approccio alla comprensione della natura umana, nuovi metodi di raccolta dei dati negli studi sul comportamento umano e un'ampia gamma di tecniche di psicoterapia che si sono dimostrate efficaci. Alcuni dei principali concetti e idee emersi dal movimento umanistico includono:

  • Gerarchia dei bisogni
  • Terapia centrata sulla persona
  • Rispetto positivo incondizionato
  • Libero arbitrio
  • Concetto di sé
  • Auto-attualizzazione
  • Esperienze di punta
  • Persona perfettamente funzionante

L'umanesimo ha ispirato molti modi contemporanei di terapia e la maggior parte dei terapeuti apprezza i principi rogeriani come considerazione positiva incondizionata , anche se non si identificano come fautori dell'approccio umanistico.Questo approccio orientato al valore vede gli esseri umani come intrinsecamente spinti a massimizzare le loro scelte creative e interazioni al fine di ottenere un maggiore senso di libertà, consapevolezza ed emozioni che affermano la vita, eIl terapeuta e la persona in terapia collaborano per fissare obiettivi terapeutici e lavorare per raggiungere le pietre miliari stabilite che possono aiutare a promuovere un cambiamento positivo. L'autorealizzazione è spesso considerata centrale in questo approccio.

La psicologia umanistica sottolinea il valore intrinseco degli esseri umani e si concentra sulla loro capacità e volontà di mantenere la dignità crescendo nel rispetto di sé e nella competenza. Questo orientamento al valore è considerato responsabile della creazione di vari altri modelli di terapia che utilizzano le abilità interpersonali allo scopo di massimizzare la propria esperienza di vita.

Limitazioni della psicologia umanistica

La dipendenza dell'Umanesimo dalle esperienze soggettive degli individui può rendere difficile misurare, registrare e studiare oggettivamente le variabili e le caratteristiche umanistiche. L'enfasi sulla raccolta di dati qualitativi rende quasi impossibile misurare e verificare qualsiasi osservazione fatta in terapia. Non solo potrebbe essere difficile confrontare un insieme di dati qualitativi con un altro, la mancanza generale di dati quantitativi significa che le teorie chiave non possono essere supportate da prove empiriche.

Altre critiche all'approccio includono la sua mancanza di efficacia nel trattamento di gravi problemi di salute mentale e le generalizzazioni fatte sulla natura umana, così come il completo rifiuto di alcuni importanti concetti comportamentisti e psicoanalitici. Ad esempio, sebbene la psicologia umanistica ritenga che gli studi sugli animali siano inutili nello studio del comportamento umano, alcuni studi sugli animali hanno portato a concetti che sono applicabili alle persone. Inoltre, la psicologia umanistica si concentra esclusivamente sul libero arbitrio e sul cosciente mente, ma la ricerca mostra che il inconscio la mente gioca un ruolo significativo nella psicologia umana.

Riferimenti:

  1. Associazione di psicologia umanistica. (1991). Revisione storica della psicologia umanistica. Estratto da http://www.ahpweb.org/about/history/what-is-humanistic-psychology.html
  2. Sammons, A. (n.d.). L'approccio umanistico: le basi. Estratto da http://www.psychlotron.org.uk/newResources/approaches/AS_AQB_approaches_HumanisticBasics.pdf
  3. University College London. (n.d.). Competenze di base per terapie psicologiche umanistiche. Estratto da http://www.ucl.ac.uk/clinical-psychology/CORE/Humanistic_Competences/basic_humanistic_competences.pdf
  4. Wong, P. T. P. (2014). Teorie umanistiche. Estratto da http://www.drpaulwong.com/humanistic-theories-2